OSVALDO LICINI DA MONTE VIDON CORRADO.
LA STAGIONE DEI PAESAGGI: I DIPINTI, I DISEGNI, L’EPISTOLARIO

Chi viene a Fermo, visita anche le terre, i paesaggi che hanno ispirato il pittore fermano Osvaldo Licini di Monte Vidon Corrado, di cui ricorrono quest'anno cin-quant'anni dalla morte. Nel' 58 ha vinto la Biennale di Venezia, amico di Morandi, Modigliani, pur vivendo nelle armoniose colline della media valle del Tenna ha saputo interagire con l'arte internazionale traendo linfa nel forte radicamento nella sua terra dove ha saputo mantenere le più care amicizie, colte e fedeli che hanno collaborato e sostenuto il suo percorso artistico. Venire a Fermo vuoi dire poter godere architetture ed opere d'arte antiche ma anche incontrare le opere ed i paesaggi del grande artista Osvaldo Licini.
La mostra di Licini a Monte Vidon Corrado, allestita presso il Centro Studi Liciniani e visitabile fino al 4 novembre, è una delle esposizioni d'arte più importanti dell'e-state fermana.
“Osvaldo Licini da Monte Vidon Corrado: la stagione dei paesaggi. Dipinti, disegni, documenti” intende infatti offrire un quadro in gran parte inedito nel settore del disegno e dei documenti, e contemporaneamente mettere in luce la stagione dei paesaggi con una presentazione di dipinti, tutti realizzati intorno agli anni ’20.
Per chi ama il moderno, è l'occasione di vedere la mostra organiz-zata nel Comune di Monte Vidon Corrado e patroci-nata dalla Fondazione della Cassa di Risparmio di Fermo. C'è anche]' occasione di visitare la casa del pittore delle Amalasunte, degli Angeli ribelli, dei pae-saggi e dei ritratti pieni dei colori di questo incantevole angolo delle Marche.

www.centrostudiosvaldolicini.org
clicca sull'immagine
per ingrandire