Criteri generali di individuazione e selezione dei progetti

I progetti e le iniziative vengono presentati alla Fondazione che li esamina in Consiglio di amministrazione e li ammette al finanziamento tenendo conto che alcuni interventi sono ricorrenti nel senso che sono erogazioni a favore di iniziative già individuate, attivate e sperimentate.
Le altre vengono volta per volta esaminate sulla base dei seguenti criteri:
1) appartenenza ad un settore rilevante o ammesso in cui è sentita particolarmente l’esigenza di detta iniziativa;
2) affidabilità del soggetto proponente e verifica della eventuale volontà a compartecipare finanziariamente;
3) verifica della finalità di valorizzazione di aspetti peculiari del territorio di riferimento;
4) esigenza di mantenere e consolidare iniziative che hanno dato prova di coinvolgimento, efficacia dei risultati ed efficienza della gestione.
La Fondazione prende in considerazione iniziative specifiche per le quali sia possibile individuare con precisione il contenuto ed i soggetti coinvolti, i beneficiari e gli obiettivi che si intendono raggiungere, nonché le risorse ed i tempi necessari per la loro realizzazione verificandone la fattibilità.
Per la valutazione si cerca di verificare la confrontabilità dei progetti all’interno dello stesso settore privilegiando quelli che presentano almeno una delle seguenti caratteristiche:
- possibilità di ulteriori sviluppi del settore di intervento o dei settori collegati;
- carenza di impegni pubblici per l’iniziativa;
- caratteristiche innovative;
- possibilità di attivare interventi di altri soggetti con finalità simili alla Fondazione che altrimenti da soli non sarebbero intervenuti.
In particolare per ogni singola iniziativa si tiene conto:
a) della coerenza interna del progetto, avuto riguardo ai mezzi utilizzati in relazione agli obiettivi perseguiti;
b) dell’originalità del progetto e della sua capacità di perseguire in modo efficiente ed efficace i fini verso cui è diretta l’erogazione;
c) dell’esperienza maturata dal soggetto richiedente nello stesso settore di attività e nella realizzazione di progetti analoghi;
d) dell’esistenza di altri soggetti che finanziano il medesimo progetto e dalla consistenza di tali finanziamenti;
e) del grado di incidenza sul territorio di tradizionale operatività della Fondazione;
f) della importanza della erogazione, anche se di modesta entità, per la funzionalità di associazioni o iniziative che hanno finalità riconducibili in uno dei settori di intervento delle Fondazioni.
Gli interventi deliberati vengono effettivamente erogati ai soggetti destinatari quando si è verificata la effettiva realizzazione dell’intervento o raggiunto un sufficiente stato di avanzamento per cui può verificarsi una eventuale sfasatura tra le somme deliberate e rese disponibili per le erogazione e quelle effettivamente erogate.