A seguito della legge Amato (L. 218/90) l’attività dell’ente Cassa di Risparmio, credito ed attività filantropica, viene scissa con lo scorporo della attività bancaria dalla ordinaria Cassa di Risparmio di Fermo.
La Cassa di Risparmio assume la figura giuridica di Fondazione e conferisce l’attività bancaria e creditizia ad una S.p.A. denominata Cassa di Risparmio di Fermo S.p.A. Con gli utili del patrimonio investito, salvaguardata l’integrità del patrimonio,la Fondazione persegue gli scopi stabiliti dalla legge a vantaggio dello sviluppo del territorio e delle categorie sociali più deboli, operando nei settori rilevanti ed ammessi.
I settori rilevanti vengono scelti nel Documento Programmatico triennale ed attualmente sono tre: Istruzione, Sanità e Arte: conservazione e valorizzazione dei Beni Culturali.



La Fondazione in cifre